INTERVENTI A FAVORE DELLE ASSOCIAZIONI E FEDERAZIONI

MISURA 2.2. Interventi a favore delle Associazioni e Federazioni iscritte all'albo regionale per l'attività volta alla valorizzazione di progetti di rilievo culturale, turistico, economico e corsi di formazione linguistica.

Finalità dell’intervento: La Regione riconosce e sostiene le funzioni di promozione sociale,culturale e ricreative svolte dalle singole Associazioni e, ove esistono, anche dalle Federazioni dei marchigiani all'estero, nonché dalle singole Associazioni che operano sul territorio regionale a favore dei marchigiani emigrati o rimpatriati al fine di assicurare la tutela dei diritti civili e sociali,conservare il valore dell’identità della terra di origine e sviluppare i rapporti con la comunità marchigiana.

Saranno sostenute, altresì, le attività delle Associazioni e/o Federazioni per l’organizzazione di iniziative ed eventi di promozione e valorizzazione della Regione Marche realizzate nell’Anno 2016.

La Regione, favorisce iniziative e attività culturali dirette a conservare e a tutelare fra i marchigiani nel mondo il valore dell’identità del paese di origine e a rinsaldare i rapporti culturali con le Marche.

La promozione e la diffusione della lingua e della cultura italiana,tra gli obiettivi primari del programma degli interventi a favore degli emigrati all'estero trova la sua attuazione mediante il sostegno a corsi di formazione promossi dalle associazioni e/o federazioni allo scopo di favorire il mantenimento ed il rafforzamento nonché la diffusione dell’italiano nei rispettivi Paesi non più come lingua di emigrazione bensì come lingua di cultura.

Descrizione: A sostegno delle funzioni di promozione sociale, culturale e ricreativa, la Regione può erogare alle Associazioni e alle Federazioni, iscritte all’Albo Regionale, un contributo per l’anno 2016 per:

  • lo svolgimento delle attività volte prioritariamente alla valorizzazione dei rapporti economici con il territorio di origine ed i principali mercati del Paese estero;
  • iniziative di aggregazione: eventi di presentazione e promozione dei prodotti agroalimentari e dell’ artigianato artistico marchigiano, celebrazioni di festività e ricorrenze (Giornata delle Marche,anniversari della costituzione dell’Associazione/Federazione, commemorazioni);
  • eventi culturali ed artistici di rilevante interesse per l’amministrazione regionale volte a valorizzare e promuovere il patrimonio culturale e turistico delle Marche (turismo d’arte e cultura,turismo naturalistico e del benessere, turismo di studio e legato ai prodotti agroalimentari) iniziative collegate alla promozione del Museo dell’Emigrazione Marchigiana, rappresentazioni musicali, cinematografiche e teatrali, mostre,ecc.
  • iniziative rivolte al coinvolgimento e dalla valorizzazione delle giovani generazioni (es. organizzazione di “notti bianche” in collaborazione con Amministrazioni locali, Istituti di cultura associazioni culturali giovanili dei Paesi di appartenenza o di serate a tema con musica, cortometraggi e video clip, grafica, moda, danza, manifestazioni sportive, teatrali, cineforum con riferimenti alle eccellenze marchigiane).
  • corsi di lingua Italiana destinati in via prioritaria alle giovani generazioni (in particolare i figli o discendenti di emigrati marchigiani, di età compresa trai 13 ed i 35 anni), ma aperti a tutta la comunità.

Non sono ammesse al contributo le spese relative al costo del personale impiegato per lo svolgimento dell’attività ordinaria e tutte quelle spese generali di gestione e funzionamento della sede.

Saranno esclusi: tutti i costi relativi a cene sociali, spese di rappresentanza e gadget.

Non sono ritenute ammissibili: le spese di viaggio e di soggiorno degli artisti ingaggiati per manifestazioni, mostre, spettacoli ed eventi musicali.

Potranno essere invece incluse: tutte le spese organizzative, come:affitti di teatri o location (fuori della sede dell’Associazione), stampa degli inviti, locandine, manifesti e promozione dell’evento, cachet degli artisti.

I progetti culturali vengono finanziati nel limite massimo del 50%della spesa prevista e ritenuta ammissibile dalla Regione e comunque fino al limite di € 3.000,00 ciascuno.

Visto il rinnovo degli organismi di rappresentanza (Consiglio dei marchigiani all'estero e Comitato esecutivo) avvenuto nel 2016, essendo stato convocato il Comitato esecutivo in occasione della Giornata delle Marche 2016,saranno ritenute ammissibili le spese di trasferta dei membri stessi.. Tali spese dovranno essere debitamente rendicontate da parte delle Associazioni e Federazioni di appartenenza con la presentazione dei documenti giustificativi di spesa e di pagamento.

Le spese per il rimborso dell’eventuale trasferta da parte dei membri del Comitato Esecutivo saranno considerate interamente ammissibili e seguiranno le disposizioni della L.R. 20/84 e della DGR n. 582/2008 come modificata dalla DGR  n. 1186 del 03/10/2016.

Tutte le spese dovranno essere documentate con fatture o ricevute fiscali nel caso in cui, per legge, non sia prevista l’emissione di fatture e da documenti comprovanti il pagamento (es. bonifici, assegni estratti conto ecc.). Con la dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà il firmatario s'impegnerà a presentare tutti i documenti richiesti per un controllo.

I contributi vengono concessi fino alla concorrenza delle risorse finanziarie disponibili nella Misura.

Qualora le richieste superassero detta disponibilità, l’ammissione al contributo verrà ridotta proporzionalmente, considerando che nella ripartizione delle risorse disponibili hanno priorità di finanziamento le iniziative delle associazioni all’estero rispetto a quelle in Italia.

Visti i tempi ristretti l’ufficio regionale provvederà ad inviare la richiesta di istanza alle Associazioni e Federazioni, durante l’iter di approvazione del presenta atto, al fine di poter assumere l’impegno di spesa entro la fine dell’anno.

Beneficiari:  Le Associazioni e le Federazioni di emigrati iscritte all'Albo regionale delle Associazioni che operano a favore degli emigrati marchigiani, delle loro famiglie e discendenti, ai sensi dell'art. 12 della L.R. n. 39/97 e s.m.i.

Le associazioni dei marchigiani residenti in altre regioni d’Italia l.r. n. 19/2009 e s.m.i. che abbiano sviluppato progetti in partnership con associazioni dei marchigiani all’estero.

Risorse: € 46.000,00

DOMANDE E DOCUMENTAZIONE DA INVIARE

Per la concessione dei contributi è necessario compilare lo Schema “Istanza” e la “Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà” di seguito riportate, allegando la documentazione richiesta e trasmetterla a:

Regione Marche – Servizio Attività Produttive, Lavoro, Turismo,Cultura e Internazionalizzazione 

La documentazione dovrà essere trasmessa utilizzando una delle seguenti modalità: fax al n. 071 8062318, posta elettronica certificata: regione.marche.servizioict@emarche.it, casella di posta elettronica marchigiani.nelmondo@regione.marche.it.

Per permette di dare al messaggio di posta elettronica lo stesso valore di una raccomandata dovrà essere sempre inserita l’opzione di avviso di lettura garantendo il non rifiuto del messaggio da parte della Regione Marche.

Oltre alla dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà sarà aggiunto un modulo riguardante la dichiarazione di conformità all’originale che ogni Associazione e Federazione dovrà compilare elencando i documenti inviati ed allegando sempre copia del documento d’identità.

Nel caso in cui la documentazione da inviare sia superiore a 10 MB è sufficiente suddividere in più spedizioni via email indicando nell’oggetto il numero progressivo della ripartizione della spedizione.

PUBBLICAZIONE SUL SITO WEB WWW.LEMARCHENELMONDO.INFO DEI PROGETTI CULTURALI INVIATI DALLEASSOCIAZIONI/FEDERAZIONI

La Struttura si riserva di pubblicare sul sito le proposte dei progetti e delle iniziative culturali ritenute di maggior interesse e rilievo pervenute dalle Associazioni/Federazioni.

SCARICA LA MODULISTICA

SCARICA DICHIARAZIONE ATTO NOTORIETA'

SCARICA DICHIARAZIONE DI CONFORMITA'